• linkappucciato@gmail.com

Il miraggio degli annuari

Il miraggio degli annuari

Oggi parliamo di annuari, ci sono state molte discussioni a riguardo soprattutto per i difetti che hanno e per il ritardo nella consegna.
Di solito vengono consegnati negli ultimi giorni di scuola ma l’anno scorso, per numerosi problemi, sono stati consegnati soltanto durante la prima settimana di scuola e hanno deluso un po’.
Il primo problema è la copertina con un’immagine a mio parere molto bella ma stampata male, già aprendolo si vede che la prima pagina è stata parzialmente sostituita da un adesivo dato che gli indirizzi erano stati scritti incorrettamente e iniziando a sfogliarlo si può notare che le foto sono molto sgranate.
Il rappresentante d’istituto Giuseppe Mastroianni ci spiega cosa è successo:
sono state scartate molte aziende che avrebbero fatto l’annuario per non farlo arrivare in ritardo e ne hanno proposte alla presidenza due che a parità di prezzo proponevano entrambe un ottimo prodotto.
Nel momento in cui l’azienda scelta ha portato il prototipo non c’era il problema degli indirizzi in prima pagina e le foto non erano sgranate. I rappresentanti hanno proposto solo alcune modifiche di impaginazione delle foto mentre la presidenza ha notato maggiori problemi di foto con caratteristiche non adeguate a un annuario scolastico (in termini di abbigliamento ad esempio) quindi è stata tirata un po’ per le lunghe ma si era ancora in tempo.
Per poter iniziare a stampare, l’azienda aveva bisogno di un anticipo del costo totale che ha tardato molto ad arrivare. A causa di questo ritardo nel pagamento gli annuari non sono andati in stampa in tempo per essere finiti prima dell’estate.
I problemi estetici invece sono stati causati dell’azienda, la proposta iniziale è stata di farli ristampare da capo ma la presidenza ha deciso di tenerli cosí e di stampare un’etichetta per correggere i nomi sbagliati degli indirizzi.
L’azienda però, dopo questo flop, si è proposta per produrre i braccialetti del monti. Erano già stati proposti 5 anni fa: bracciali di gomma con il nome del nostro istituto sopra.
Ne verranno prodotti circa 600 e avranno un costo piuttosto basso. Non solo io li trovo molto carini, ma il ricavato dei braccialetti andrà a contribuire per l’aquisto dei materiali rubati in succursale.
Quindi prendeteli tutti!

Articolo di Chiara Critelli

linkappucciato

Invia il messaggio