• linkappucciato@gmail.com

Salveresti una vita con una semplice azione?

Salveresti una vita con una semplice azione?

Si può salvare una vita con un semplice gesto?

Questo è quello che abbiamo chiesto, al’ormai ex studente dell’Istituto Monti, Andrea Poletto che ci ha detto:

“Si, mentre una volta effettuare la donazione era molto doloroso, adesso è più facile, prelevano il midollo osseo tramite le braccia, come una donazione di sangue. Non ho avuto nessuna conseguenza, sono tornato a casa il giorno stesso guidando”

Con questo semplice gesto quasi indolore si può salvare una vita, Andrea ci ha dichiarato:

”Dopo la donazione è difficile rendersi conto del gesto, ed è così facile, poi man mano e incontrando delle persone trapiantate capisci l’importanza della donazione, sei l’unico che poteva salvare la vita a quella persona. Le sensazioni sono fantastiche e ogni volta che ne parlo mi viene la pelle d’oca.”

Donando il midollo non si può conoscere di persona il trapiantato, ma Andrea ci ha raccontato un particolare:

“Purtroppo la donazione è anonima ma so che è un bambino di 8 anni della Polonia, ora possiamo scriverci delle lettere in forma anonima”

Il nostro coraggioso ha avuto anche una grande fortuna: il supporto della famiglia e degli amici, infatti afferma:

“I miei genitori mi hanno sempre appoggiato e sono tutt’ora orgogliosi della mia azione”.

Andrea conclude con una frase che ha un grosso significato e una lezione che tutti dovremmo imparare:

“Con un gesto facile si può salvare una vita che solo voi potete salvare”.

Un ringraziamento ad Andrea che si è prestato a questa intervista.

 

Gloria Falletta.

linkappucciato

Invia il messaggio