• linkappucciato@gmail.com

La vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai cosa ti capita.

La vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai cosa ti capita.

Immaginate di essere alla fermata di un bus, ad aspettare in silenzio il mezzo che quotidianamente prendete. A un certo punto sentite la figura di un uomo che vi si siede vicino e con molta calma inizia a raccontare la storia della sua incredibile vita.
Questa è la scena iniziale del famoso film “Forrest Gump”.
Il protagonista è un uomo di circa 30 anni che fin da bambino capise di essere speciale, non solo perché ha dei tutori alle gambe o perché ha un quoziente intellettivo più basso rispetto alla massa, lui sapeva che nella sua vita avrebbe fatto grandi cose che lo avrebbero portato ad essere molto più forte di quanto non lo fosse già in quel momento.

Rivive la sua infanzia, la sua unica amica è Jenny, una bambina della sua stessa età che fin da subito capisce che era destinato a grandi cose. Esattamente come sua madre che fin da piccolo gli ripeteva una frase che a primo impatto può sembrare infantile o inutile ma, che nella vita del protagonista, ha segnato moltissimo: “La vita è come una scatola di cioccolatini non si sa mai cosa ti capita”.
Lui affronta molte dure avventure: dopo essere entrato nella squadra di football americano, grazie alla sua straordinaria velocità, entra nell’esercito e dopo la guerra e la sua vittoria gli venne data anche la medaglia all’onore. Ed è proprio grazie alla sua esperienza in guerra, dove purtroppo perse un suo grande amico, Bubba, riesce a trovare un’altra sua grande passione: il ping pong.

E dopo tutte le cose che aveva affrontato nella sua vita si sente vuoto così iniziò semplicemente a correre, come non aveva mai fatto: correre per giorni, mesi e addirittura anni.
Il film si conclude con la fine del racconto sulla sua storia e con l’incontro con sua moglie Jenny e suo figlio.
Questo film ci insegna che la nostra semplicità, il nostro coraggio e la nostra passione possono influenzare e cambiare in meglio non solo il nostro destino ma anche quello dell’intera umanità.

Laura Pucciarelli

linkappucciato

Invia il messaggio