• linkappucciato@gmail.com

Creatività sta per…

Creatività sta per…

Come sarebbe il mondo se tutte le persone fossero grigie e avessero una mente piatta?
Sarebbe un posto sempre monotono e triste, vero?
Ecco che entra in gioco la creatività.
La parola “creatività” deriva da “creare”, mentre il suffisso “-ività” significa “capacità” o “abilità”.
Quindi, creatività significa “capacità di creare”.
Spesso alcune persone non si considerano “creative”, magari perché non hanno mai provato ad esserlo, oppure per pura pigrizia, ignorando un loro talento nascosto che, con la creatività, avrebbero potuto far sbocciare e sviluppare.
Provare non costa nulla, anche se significa solo fare un piccolo disegno, qualcuno potrebbe trovarlo divertente o interessante. Questo è un primo passo per trovare una “propria” creatività.
Magari tutti potremmo essere scrittori bestseller, ma non lo sappiamo, perché non abbiamo mai provato ad essere creativi nell’inventare storie e personaggi.
Secondo me, tutti potremmo essere delle persone degne di nota un giorno, e la creatività è uno dei mezzi più importanti per raggiungerli.
Potremmo essere degli inventori a nostro modo.
La scuola è il mezzo più importante di uno studente per scoprire la propria creatività. Tutte le scuole dovrebbero aiutare gli alunni a scoprire la loro creatività nascosta, indirizzandoli e incoraggiandoli a seguirla.
Un buon metodo per sviluppare la creatività è fare “brainstorming”, ovvero pensare ad un concetto e trovare tutte le idee legate ad esso, poi si scrivono su un foglio e si spiega qual è il loro collegamento. Alla fine si ha sempre un’idea di base solida da cui partire.
In sostanza, nessuno non è creativo, bisogna solo trovare la voglia di scoprire questo lato di noi, che spesso è quello più strambo, folle e imprevedibile.
Perché nessuno vorrebbe quel mondo grigio e piatto, vero?

Annalisa Franco

linkappucciato

Invia il messaggio