• linkappucciato@gmail.com

Buone vacanze!

Buone vacanze!

Cari lettori,

siamo giunti alla fine di un nuovo anno scolastico. Il primo per molti e l’ultimo per alcuni.

E’ difficile dover parlare di un anno così strano per tutti, sia da un punto di vista scolastico che umano.

Le cose non saranno più come erano una volta, lo sappiamo bene; il processo per una nuova normalità è lungo.

La scuola è cambiata tanto in questi mesi: se prima eravamo abituati alla nostra classe, quest’ultima è ora la nostra camera da letto. La nostra classe fisica non esiste più e l’abbiamo affidata ad internet.

Le promesse e i piani che ci eravamo fatti, anche per noi del giornalino, sono sfumati sotto i nostri occhi senza che  noi potessimo afferrarli, ma questo non ci impedirà di crearne di nuovi.

Come primo vero anno da redattrice avevo tante idee per Linkappucciato  che spero di poter mettere in atto, anche solo metà di queste, l’anno prossimo.

Quest’anno, dopo tanto tempo, Linkappucciato ha fatto la sua prima uscita cartacea, alla quale abbiamo lavorato molto e essa ha riscontrato il suo successo. Questo ci ha dato una nuova carica e delle nuove motivazioni per continuare.

Ritengo corretto informarvi che ad Aprile sarebbe dovuto uscire il numero 2, ma abbiamo dovuto posticiparne l’uscita ancor prima di iniziare a lavorarci.

Sappiamo di essere stati poco presenti in questi mesi, la didattica a distanza ci ha prosciugato tutto il tempo che avevamo, e ricoprire il ruolo di studenti e giornalisti è stato molto, molto difficile.

È infatti ai miei “colleghi” che dedico queste parole: tutte le nostre idee non sarebbero attuabili se non avessi una formidabile redazione e una strepitosa professoressa che ci affianca sempre. Mi permetto di ringraziarli personalmente.

Data la situazione ancora precaria, mi posso solo permettere di augurare a tutti una buona estate e vi auguro di poter arrivare a settembre col sorriso sulle labbra pronti per iniziare un nuovo viaggio.

Buona estate a tutti.

Francesca Vassarotti

linkappucciato

Invia il messaggio